L’Ancora

  • Non sei solo

    Compilazione

    [You Are Not Alone]

    La Bibbia ci fa sapere che possiamo aspettarci di avere dei momenti difficili mentre siamo su questa terra.1«Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, non temerei alcun male, perché tu sei con me».2 Ho sempre il Signore davanti agli occhi. Con Lui vicino non cadrò mai».3

    A Dio piace quando gli parliamo come faremmo con il nostro miglior amico e promette di essere al nostro fianco: «Quando pregherete, vi ascolterò. Se mi cercherete con tutto il cuore mi troverete».4

    Vuole che gli raccontiamo i nostri problemi e che gli affidiamo le nostre preoccupazioni, così che potrà dare speranza al nostro cuore, pace alla nostra anima e forza alla nostra vita.5 Naturalmente a Dio non interessano soltanto i nostri problemi; vuole che gli parliamo di tutto, dai successi più piccoli ai timori più grandi, e di tutto quello che sta in mezzo.

    Una volta che Gesù è entrato nella nostra vita, la sua presenza è sempre con noi. A volte possiamo sentirla, a volte no, ma per fede possiamo dire, come l’antico Re Davide: «Molte sono le afflizioni del giusto; ma il Signore lo libera da tutte».6 Anche se Davide passò dei brutti momenti in cui si sentiva schiacciato,7 in fondo sapeva che Dio non l’avrebbe mai abbandonato nelle difficoltà. Né abbandonerà noi.8

    Qualsiasi cosa succeda, non sei solo! — Ronan Keane

    *

    Sei preziosa ai miei occhi. Perfino i capelli sul tuo capo sono contati. Conosco il tuo cuore e i tuoi pensieri. Voglio farti sapere che sono qui al tuo fianco e che ti tengo per mano. Sono un aiuto costante nel momento dell’avversità. Non pensare di essere sola, perché la mia presenza è sempre con te e il mio Spirito ti aiuterà.

    Vieni a me. Scaccia le tue apprensioni e le tue preoccupazioni. Il mio amore per te non ha misura, non ha fine, non ha limiti. Il mio amore per te è eterno. Tieni gli occhi puntati su di Me e sul mio amore. Mantieni nel tuo cuore la certezza che sono sempre con te e ti tengo per mano.

    Passa tempo con me e ti sentirai rinnovata, rafforzata e ispirata. Io sono vicino a chi ha un cuore rotto e salvo chi ha uno spirito contrito. Confida nel mio amore per te. Non guardare gli ostacoli che incontri sul tuo cammino e che potrebbero scoraggiarti, rallentarti o perfino fermarti. Guarda Me, perché non ti deluderò mai. Non ti abbandonerò mai.

    Lascia che il tuo cuore si riempia del mio amore, della mia gioia e della mia pace. Sei per sempre mia e niente ti separerà dal mio amore.

    *

    Dio cammina nella valle insieme a noi. Il salmo 23,4 dice: “Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza”.9

    Si affrontano le ombre della vita accendendo la luce. Non si può vedere l’ombra e allo steso tempo guardare la luce. Gesù disse: “Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita”.10 […]

    Concentrati su Gesù. Lui è con te in questo stesso momento. Quando distogli l’attenzione dalle tue paure, puoi concentrarti su Dio e ciò che Lui vuole fare attraverso di te. Forse non lo vedrai, ma Lui è lì.

    Per un credente le valli sono diverse da quelle di un non credente. La differenza non sta nell’assenza di ombre. Sta nella presenza del Pastore. —Rick Warren11

    *

    Il Signore stesso fa in modo che i suoi figli non rimangano mai da soli. Ogni membro della trinità è stato specificamente promesso ai credenti per l’eternità. Fu Dio Padre a dire: “Il Signore, il tuo Dio, è colui che cammina con te; egli non ti lascerà e non ti abbandonerà”.12 Gesù Cristo promise ai suoi discepoli: “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente”.13 Cristo promise anche ai Dodici la discesa dello Spirito Santo: “Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore, che rimanga con voi per sempre; […] voi lo conoscete, perché dimora con voi e sarà in voi”.14

    Non esiste maggior fonte di soddisfazione di gioia di quella della presenza e della compagnia del Signore. Anche se Dio ci ha dato il conforto della presenza dei nostri fratelli e delle nostre sorelle in Cristo, sono Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo che sono stati, sono e sempre saranno i Compagni più sinceri e più fedeli. —Katelynn Luedke15

    *

    Il grande leader americano dei diritti civili, Martin Luther King, era una persona con un coraggio tremendo. Sopportò vilipendio, percosse, incarcerazione e minacce di morte; la sua casa fu attaccata con bombe incendiarie e alla fine, come ben sappiamo, fu assassinato. […]

    Poco dopo aver ricevuto una telefonata [nella quale una voce minacciosa disse: “Se non sarai fuori dalla città in tre giorni, ti faremo saltare il cervello e faremo saltare per aria la tua casa”], si sedette al tavolo della cucina a bere una tazza di caffè. “Mi sono seduto a quel tavolo”, disse, “pensando a quella ragazzina e al fatto che avrebbero potuto portarmela via in qualsiasi momento. E ho cominciato a pensare a una moglie devota e leale, che dormiva al piano di sopra. […] E sono arrivato al punto in cui non potevo più sopportarlo. Ero debole. […]

    “Allora ho scoperto che la religione era diventata reale per me e che dovevo conoscere Dio per conto mio. […] Non me lo dimenticherò mai. […] Ho detto: ‘Signore, sono qui e sto cercando di fare quello che è giusto. Penso di avere ragione. Penso che la causa che rappresento sia giusta. Ma devo confessare, Signore, che adesso sono debole. Vacillo. Sto perdendo il coraggio’. […] E in quel momento mi è sembrato di udire una voce interiore che mi diceva: ‘Martin Luther, combatti per la rettitudine. Combatti per la giustizia. Combatti per la verità. Ed ecco, Io sarò con te, fino alla fine del mondo’. […] Ho udito la voce di Gesù dirmi di continuare a combattere. Mi ha promesso di non abbandonarmi, di non lasciarmi mai da solo. No, mai da solo. No, mai solo. Ha promesso di non lasciarmi mai, di non lasciarmi mai da solo”. —Da storiesforpreaching.com16

    *

    Prima che m’invochi, Io risponderò; starai ancora parlando e ti esaudirò. So che a volte ti sembra di essere solo, nel buio. Continui a pregare perché è la cosa giusta da fare, ma ti chiedi se le tue preghiere facciano qualche differenza. Quando ti senti così, è bene se ti fermi e ricordi che ci sono Io: il re della gloria! Io trascendo il tempo. Passato, presente e futuro sono tutti uguali per Me. Per quewsto posso rispondere prima ancora che mi chiami

    Nessuna delle tue preghiere rimane inesaudita. A volte, però, la mia risposta è "no" oppure "non ancora". Altre volte le tue preghiere vengono risposte in modi che non puoi vedere. La mia saggezza è insondabile — è incommensurabilmente al di là della tua comprensione. Dedica del tempo a pensare alle meraviglie della mia intelligenza infinita e rallegrati del mio amore infinito per te. Se continui in questa intima adorazione, saprai oltre ogni dubbio che non sei mai solo. Tu sei mio! —Gesù17

    Pubblicato sull’Ancora in inglese il 1° marzo 2022.


    1 Vedi Giovanni 16,33.

    2 Salmi 23,4.

    3 Salmi 16,8 TILC.

    4 Vedi Geremia 29,13-14.

    5 Vedi 1 Pietro 5,7.

    6 Salmi 34,19 NR.

    7 Vedi Salmi 61,2.

    8 Vedi Ebrei 13,5.

    9 NR.

    10 Giovanni 8,12.

    11 https://pastors.com/3-things-to-remember-when-facing-valleys.

    12 Deuteronomio 31,6 NR.

    13 Matteo 28,20.

    14 Giovanni 14,16–17.

    15 https://www.desiringgod.org/articles/hope-for-the-lonely-heart

    16 https://storiesforpreaching.com.au/sermonillustrations/finishing-the-race/christ-is-with-us

    17 Sarah Young, Jesus Always (Thomas Nelson, 2017).

  • Feb 1 Compassione cristiana
  • Gen 30 Guida divina
  • Gen 27 Seguire le sue orme
  • Gen 25 Ogni cosa bene
  • Gen 20 Amicizia con Gesù
  • Gen 19 Immenso perdono
  • Gen 13 Liberi dal compararci agli altri
  • Gen 9 Dio ti ripagherà
  • Gen 6 La letizia del cuore
   

L’Angolo dei Direttori

  • Gesù — la sua vita e il suo messaggio: la Morte di Gesù (parte 4)

    [Jesus—His Life and Message: The Death of Jesus (Part 4)

    Ognuno dei quattro Vangeli parla delle donne presenti alla crocifissione di Gesù. Il Vangelo di Matteo dice:

    Erano là presenti anche molte donne che osservavano da lontano; esse avevano seguito Gesù dalla Galilea per servirlo; fra di loro c’era Maria Maddalena, Maria madre di Giacomo e di Iose; e la madre dei figli di Zebedeo.1

    Il Vangelo di Marco indica Salome come una delle donne presenti,2 mentre il Vangelo di Giovanni aggiunge che era presente anche Maria moglie di Cleopa.3

    Il Vangelo di Marco ci dice che [le donne] lo seguivano e lo servivano quando era in Galilea; e ce n’erano molte altre che erano salite con lui a Gerusalemme.4 Un commentatore ha scritto: Una delle caratteristiche interessanti e insolite del ministero di Gesù era la presenza tra i suoi discepoli di diverse donne. Anche se “servivano” Gesù e gli altri discepoli, stavano anche sedute ai suoi piedi e ricevevano i suoi insegnamenti come gli uomini (Luca 10,38–42). Per questo Marco dice che “lo seguivano”, cosa che implica il discepolato.5 Più tardi saranno le donne le prime a vedere Gesù dopo la sua risurrezione.

    Il Vangelo di Luca menziona che oltre alle donne che stavano lì vicino, anche tutti i suoi conoscenti e le donne che l’avevano seguito dalla Galilea se ne stavano a distanza, osservando queste cose.6 Alcuni commentatori suggeriscono che i conoscenti che stavano lì a distanza insieme alle donne erano i discepoli di Gesù, molto probabilmente un gruppo più largo dei soli Dodici (ora undici). Forse osservavano da lontano perché non ritenevano sicuro stare troppo vicini.

    I Vangeli sinottici7 dicono che le donne stavano lontano dal luogo in cui Gesù era crocifisso, mentre il Vangelo di Giovanni dice che stavano vicino alla croce.

    Presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Cleopa e Maria Maddalena. Gesù allora, vedendo sua madre e presso di lei il discepolo che egli amava, disse a sua madre: «Donna, ecco tuo figlio!» Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quel momento il discepolo l’accolse in casa sua.8

    Secondo Giovanni, alla crocifissione erano presenti quattro donne: la madre di Gesù e sua sorella, Maria Maddalena e Maria di Cleopa. Sembra che mentre le donne stavano a una certa distanza dal punto in cui era crocifisso Gesù, a un certo punto, insieme al discepolo che egli amava, si siano avvicinate alla croce. Quando Gesù vide sua madre e il discepolo che egli amava, parlò prima a sua madre: «Donna, ecco tuo figlio!»

    Poi parlò al discepolo che egli amava. Nel vangelo di Giovanni vediamo cinque volte un riferimento al discepolo che Gesù amava.9 Anche se non viene mai identificato specificamente, i primi cristiani, come la maggior parte dei commentatori biblici di oggi, concordano che il discepolo fosse l’apostolo Giovanni. Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quel momento il discepolo l’accolse in casa sua. Gesù si preparava ad andarsene da questo mondo e metteva a posto le cose, assicurandosi che ci si prendesse cura di sua madre. Il discepolo ubbidì immediatamente all’ordine di Gesù e accolse sua madre in casa sua.

     Alcuni potrebbero chiedersi perché Gesù dovesse affidare sua madre a uno dei suoi discepoli, invece che a uno dei suoi fratelli. Forse perché in quel momento i suoi fratelli non erano credenti. Nel Vangelo di Giovanni leggiamo in precedenza che neppure i suoi fratelli credevano in lui. href="#_ftn10" name="_ftnref10" title="">10 Solo dopo la risurrezione di Gesù e la sua ascensione in cielo i suoi fratelli credettero. Si unirono a Maria e ai discepoli nella sala di sopra ad aspettare lo Spirito Santo.

    Rientrati in città, salirono nella sala di sopra […] Tutti costoro perseveravano con una sola mente nella preghiera e supplica con le donne, con Maria, madre di Gesù, e con i fratelli di lui.11

    L’apostolo Paolo scrive che Gesù apparve a suo fratello Giacomo,12 che in seguito divenne un leader nella chiesa di Gerusalemme;13 indica anche che i fratelli di Gesù predicavano il vangelo.14

    Dall’ora sesta fino all’ora nona si fecero tenebre su tutto il paese. Verso l’ora nona, Gesù gridò con gran voce dicendo: «Elì, Elì, lammà sabactani?». Cioè: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?».15

    I tre Vangeli sinottici parlano tutti del buio che scese sul paese e di come Gesù invocò suo Padre. Qui useremo il racconto nel Vangelo di Matteo.

    La crocifissione cominciò all’ora terza (9:00). Circa all’ora sesta (mezzogiorno), il buio scese sul paese e vi rimase fino all’ora nona (15:00). La parola tradotta come tutto il paese, può significare “su tutta la terra”, ma il significato più probabile è “su tutto il paese d’Israele”. La causa di queste tre ore di buio non ci viene spiegata e si presume che sia soprannaturale, facendo parte degli avvenimenti che portano alla morte di Gesù. Un commentatore scrive:

    Il buio è associato al giudizio in diversi punti delle Scritture e sembra che qui dobbiamo interpretarlo come un segno del giudizio divino sul peccato connesso alla croce.16

    Dopo essere rimasto sulla croce per circa sei ore, Gesù gridò: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?» Nel Vangelo di Marco vediamo la domanda in aramaico, la lingua originale: «Eloì, Eloì lamà sabactàni?»17 Un commentatore dice: Questo non è solo un grido di dolore, ma un appello angosciato a Dio, che rivela per un momento parte del tormento mentale e spirituale del “calice” che Gesù aveva accettato a Getsemani. Le parole sono tratte direttamente dall’inizio del salmo 22. […] Il salmo esprime la desolazione spirituale di un uomo che continua a confidare in Dio e a invocarlo nonostante i suoi empi avversari lo scherniscano e lo perseguitino impunemente. Alla fine il salmo si trasforma in un ringraziamento gioioso per la salvezza ricevuta.18

    E alcuni fra i presenti, udito questo, dicevano: «Costui chiama Elia». E in quell’istante uno di loro corse, prese una spugna, l’inzuppò d’aceto e, infilatala in cima ad una canna, gli diede da bere. Ma gli altri dicevano: «Lascia, vediamo se viene Elia a salvarlo».19

    Anche se Gesù gridò «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?», sembra che alcuni di quelli che lo udirono capirono male le sue parole. Un commentatore scrive: In ebraico, la parola per “Dio mio” non è molto diversa da quella per “Elia” e alcuni dei presenti alla croce pensarono che Gesù stesse invocando Elia.20

    Lì vicino c’era un orcio di aceto e uno degli astanti (o forse uno dei soldati) corse per dare da bere a Gesù, apparentemente nonostante le obiezioni di alcuni degli altri spettatori. Uno scrittore dice: Sembra un po’ strano che una persona cercasse di aiutare il sofferente dandogli da bere e che gli altri fossero semplicemente in attesa di vedere cosa sarebbe successo.21 Non dovevano aspettare molto più a lungo.

    (Continua.)


    Nota

    Se non altrimenti indicato, tutte le citazioni bibliche sono tratte da: La Nuova Diodati, © Edizioni La Buona Novella, Bari. Tutti i diritti riservati.


    Bibliografia generale

    Bailey, Kenneth E. Jesus Through Middle Eastern Eyes. Downers Grove: InterVarsity Press, 2008.

    Biven, David. New Light on the Difficult Words of Jesus. Holland: En-Gedi Resource Center, 2007.

    Bock, Darrell L. Jesus According to Scripture. Grand Rapids: Baker Academic, 2002.

    Bock, Darrell L. Luke Volume 1: 1:1–9:50. Grand Rapids: Baker Academic, 1994.

    Bock, Darrell L. Luke Volume 2: 9:51–24:53. Grand Rapids: Baker Academic, 1996.

    Brown, Raymond E. The Birth of the Messiah. New York: Doubleday, 1993.

    Brown, Raymond E. The Death of the Messiah. 2 vols. New York: Doubleday, 1994.

    Carson, D. A. JesusSermon on the Mount and His Confrontation with the World. Grand Rapids: Baker Books, 1987.

    Charlesworth, James H., ed. JesusJewishness, Exploring the Place of Jesus Within Early Judaism. New York: The Crossroad Publishing Company, 1997.

    Chilton, Bruce, and Craig A. Evans, eds. Authenticating the Activities of Jesus. Boston: Brill Academic, 1999.

    Edersheim, Alfred. The Life and Times of Jesus the Messiah. Updated Edition. Hendrickson Publishers, 1993.

    Elwell, Walter A., ed. Baker Encyclopedia of the Bible. Grand Rapids: Baker Book House, 1988.

    Elwell, Walter A., and Robert W. Yarbrough. Encountering the New Testament. Grand Rapids: Baker Academic, 2005.

    Evans, Craig A. World Biblical Commentary: Mark 8:27–16:20. Nashville: Thomas Nelson, 2000.

    Evans, Craig A., and N. T. Wright. Jesus, the Final Days: What Really Happened. Louisville: Westminster John Knox Press, 2009.

    Flusser, David. Jesus. Jerusalem: The Magnes Press, 1998.

    Flusser, David, and R. Steven Notely. The Sage from Galilee: Rediscovering JesusGenius. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 2007.

    France, R. T. The Gospel of Matthew. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 2007.

    Gnilka, Joachim. Jesus of Nazareth: Message and History. Peabody: Hendrickson Publishers, 1997.

    Green, Joel B. The Gospel of Luke. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 1997.

    Green, Joel B., and Scot McKnight, eds. Dictionary of Jesus and the Gospels. Downers Grove: InterVarsity Press, 1992.

    Grudem, Wayne. Systematic Theology, An Introduction to Biblical Doctrine. Grand Rapids: InterVarsity Press, 2000.

    Guelich, Robert A. World Biblical Commentary: Mark 1–8:26. Nashville: Thomas Nelson, 1989.

    Jeremias, Joachim. The Eucharistic Words of Jesus. Philadelphia: Trinity Press International, 1990.

    Jeremias, Joachim. Jerusalem in the Time of Jesus. Philadelphia: Fortress Press, 1996.

    Jeremias, Joachim. Jesus and the Message of the New Testament. Minneapolis: Fortress Press, 2002.

    Jeremias, Joachim. New Testament Theology. New York: Charles Scribner’s Sons, 1971.

    Jeremias, Joachim. The Prayers of Jesus. Norwich: SCM Press, 1977.

    Keener, Craig S. The Gospel of John: A Commentary, Volume 1. Grand Rapids: Baker Academic, 2003.

    Keener, Craig S. The Gospel of John: A Commentary, Volume 2. Grand Rapids: Baker Academic, 2003.

    Keener, Craig S. The Gospel of Matthew: A Socio-Rhetorical Commentary. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 2009.

    Lewis, Gordon R., and Bruce A. Demarest. Integrative Theology. Grand Rapids: Zondervan, 1996.

    Lloyd-Jones, D. Martyn. Studies in the Sermon on the Mount. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 1976.

    Manson, T. W. The Sayings of Jesus. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 1957.

    Manson, T. W. The Teaching of Jesus. Cambridge: University Press, 1967.

    McKnight, Scot.Sermon on the Mount. Grand Rapids: Zondervan, 2013.

    Michaels, J. Ramsey. The Gospel of John. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 2010.

    Milne, Bruce. The Message of John. Downers Grove: InterVarsity Press, 1993.

    Morris, Leon. The Gospel According to John. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 1995.

    Morris, Leon. The Gospel According to Matthew. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 1992.

    Morris, Leon. Luke. Downers Grove: InterVarsity Press, 1988.

    Ott, Ludwig. Fundamentals of Catholic Dogma. Rockford: Tan Books and Publishers, 1960.

    Pentecost, J. Dwight. The Words & Works of Jesus Christ. Grand Rapids: Zondervan, 1981.

    Sanders, E. P. Jesus and Judaism. Philadelphia: Fortress Press, 1985.

    Sheen, Fulton J. Life of Christ. New York: Doubleday, 1958.

    Spangler, Ann, and Lois Tverberg. Sitting at the Feet of Rabbi Jesus. Grand Rapids: Zondervan, 2009.

    Stassen, Glen H., and David P. Gushee. Kingdom Ethics: Following Jesus in Contemporary Context. Downers Grove: IVP Academic, 2003.

    Stein, Robert H. Jesus the Messiah. Downers Grove: InterVarsity Press, 1996.

    Stein, Robert H. Mark. Grand Rapids: Baker Academic, 2008.

    Stein, Robert H. The Method and Message of Jesus’ Teachings. Louisville: Westminster John Knox Press, 1994.

    Stein, Robert H. The New American Commentary: Luke. Nashville: B&H Publishing Group, 1992.

    Stott, John R. W. The Message of the Sermon on the Mount. Downers Grove: InterVarsity Press, 1978.

    Talbert, Charles H. Reading the Sermon on the Mount. Grand Rapids: Baker Academic, 2004.

    Williams, J. Rodman. Renewal Theology: Systematic Theology from a Charismatic Perspective. Grand Rapids: Zondervan, 1996.

    Witherington, Ben, III. The Christology of Jesus. Minneapolis: Fortress Press, 1990.

    Witherington, Ben, III. The Gospel of Mark: A Socio-Rhetorical Commentary. Grand Rapids: William B. Eerdmans Publishing Company, 2001.

    Wood, D. R. W., I. H. Marshall, A. R. Millard, J. I. Packer, and D. J. Wiseman, eds. New Bible Dictionary. Downers Grove: InterVarsity Press, 1996.

    Wright, N. T. After You Believe. New York: Harper Collins Publishers, 2010.

    Wright, N. T. Jesus and the Victory of God. Minneapolis: Fortress Press, 1996.

    Wright, N. T. Matthew for Everyone, Part 1. Louisville: Westminster John Knox Press, 2004.

    Wright, N. T. The Resurrection of the Son of God. Minneapolis: Fortress Press, 2003.

    Yancey, Philip. The Jesus I Never Knew. Grand Rapids: Zondervan, 1995.

    Young, Brad H. Jesus the Jewish Theologian. Grand Rapids: Baker Academic, 1995.


    1 Matteo 27,55–56.

    2 Marco 15,40.

    3 Giovanni 19,25.

    4 Marco 15,41.

    5 Evans, World Biblical Commentary, Mark 8:27–16:20, 511.

    6 Luca 23,49.

    7 Matteo, Marco e Luca.

    8 Giovanni 19,25–27.

    9 Giovanni 13,23; 19,26; 20,2; 21,7, 20.

    10 Giovanni 7,5.

    11 Atti 1,13–14.

    12 1 Corinzi 15,7.

    13 Atti 15,13–22.

    14 1 Corinzi 9,5.

    15 Matteo 27,45–46. Anche Marco 15,33–34; Luca 23,44–46.

    16 Morris, The Gospel According to Matthew, 720.

    17 Marco 15,34.

    18 France, The Gospel of Matthew, 1075–1076.

    19 Matteo 27,47–49.

    20 Morris, The Gospel According to Matthew, 722.

    21 Morris, The Gospel According to Matthew, 722.


    Pubblicato originariamente in inglese il 10 maggio 2022.

  • Gen 24 Gesù, la sua vita e il suo messaggio: la morte di Gesù (parte 3)
  • Gen 21 Gesù, la sua vita e il suo messaggio: la morte di Gesù (parte 2)
  • Gen 17 Gesù, la sua vita e il suo messaggio: la morte di Gesù (parte 1)
  • Gen 10 Gesù, la sua vita e il suo messaggio: Gesù davanti a Erode
  • Dic 27 Gesù, la sua vita e il suo messaggio: il processo davanti a Pilato
  • Dic 22 Buon Natale 2022
  • Dic 20 Gesù – la sua vita e il suo messaggio: Getsemani (parte 3)
  • Dic 13 Gesù – la sua vita e il suo messaggio: Getsemani (parte 2)
  • Dic 6 Gesù – la sua vita e il suo messaggio: Getsemani (parte 1)
   

Dottrine

Altro…
  • La Famiglia Internazionale (LFI) [The Family International – TFI] è una comunità cristiana online impegnata nella diffusione del messaggio dell’amore di Dio in tutto il mondo. Crediamo che tutti possano avere una relazione personale con Dio, mediante Gesù Cristo, che concede felicità e pace spirituale, oltre alla motivazione ad aiutare altri e a diffondere la buona novella del suo amore.

Missione

Altro…
  • L´obiettivo principale della Famiglia Internazionale è il miglioramento della qualità di vita degli altri mediante la condivisione del messaggio vivificante dell´amore, della speranza e della salvezza che troviamo nella Parola di Dio. Crediamo che l´amore di Dio — applicato a livello pratico nella nostra vita quotidiana — sia la chiave per risolvere molti dei problemi della società, anche nel mondo complesso e frenetico di oggi. Impartendo la speranza e l´orientamento che troviamo negli insegnamenti della Bibbia, crediamo di poter contribuire alla costruzione di un mondo migliore — cambiando il mondo un cuore alla volta.

Valori

Altro…
  • L’amore per l’umanità

    L’amore incondizionato di Dio per l’umanità, che non conosce barriere di razza, credo o condizione sociale, ci motiva e ci spinge ad andare incontro, sia spiritualmente sia praticamente, ai bisogni delle persone con cui veniamo in contatto.

A proposito di LFI

LFI online è una comunità di membri della Famiglia Internazionale. LFIè una comunità cristiana internazionale impegnata a diffondere il messaggio dell'amore di Dio alle persone intorno al globo.

Visita il nostro sito principale se vuoi saperne di più su LFI.

Se sei un membro di LFI, fai l'accesso per vedere altro contenuto.

Ultime serie

Altro…
Giorni migliori ci aspettano
Incoraggiamenti per la fede, per affrontare i tempi difficili in cui viviamo.
Arrivare al Cuore di tutto
Una serie di articoli che coprono i fondamenti della fede e della dottrina cristiana.
Vivere il Cristianesimo
Applicare gli insegnamenti della Bibbia alla nostra vbita di tutti i giorni a alle nostre decisioni.